Prestito vitalizio ipotecario

Detto anche reverse mortage o equity release, il prestito vitalizio ipotecario è il mutuo rivolto agli over 65 proprietari di un immobile senza aggravio sul loro reddito. L’ammontare del finanziamento è proporzionale al valore dell’immobile e all’età del richiedente ed il suo rimborso è a carico degli eredi.

Il prestito vitalizio
ipotecario tipresto

 

Un mutuo veramente molto particolare è il prestito vitalizio ipotecario. Noto anche come “reverse mortgage” o “equity release”, non era praticabile in Italia fino al 2006. Si tratta di un prodotto che permette di allargare il mercato creditizio agli ultra sessantacinquenni possessori di un immobile, evitando di gravare sul loro reddito.
E’ un prodotto simile al mutuo, finalizzato unicamente ad ottenere disponibilità capitali.

Caratteristiche 
Permette alle persone che abbiano compiuto il 65esimo anno d’età e che siano possessori di un immobile di richiedere un prestito pari ad un importo compreso tra il 14% e il 52% (da un minimo di 32.000,00 euro ad un massimo di 450.000,00 euro) del valore dell’immobile, che viene, così, ipotecato.
Il richiedente otterrà liquidità immediata pur continuando ad usufruire dello stesso immobile (a viverci se ci vive, o ad affittarlo se è affittato, etc.) fino alla sua morte.

Vantaggi
Solo alla morte di tutti i richiedenti (o in caso di vendita dell’immobile) la banca chiederà la restituzione dell’importo finanziato con l’aggiunta degli interessi maturati nel periodo intercorso tra l’elargizione del finanziamento e la morte del/dei richiedenti.
Il debito può essere saldato dagli eredi entro 12 mesi dalla morte del/dei richiedenti in un’unica soluzione (eventualmente rifinanziabile). In alternativa, la banca può rivalersi sull’immobile.

Documentazione richiesta

1. Documenti Anagrafici: 
• Documento d’identità in corso di validità
• Codice fiscale
• Certificato di residenza e stato di famiglia in carta semplice
• Carta di soggiorno o permesso di soggiorno in originale (se straniero extraCee)
• Omologa separazione/atto di divorzio (se separato o divorziato)
• Certificazione separazione dei beni

2. Documenti Immobile:
• Copia atto di provenienza immobile (completo)
• Planimetria e visura catastale
• Concessioni edilizie (se trattasi di un immobile costruito dopo il 1967), condoni (completi di oblazioni pagate), laddove previsti

Compila il modulo di richiesta e sarai contattato da un nostro operatore.